La denominazione "Canoa  Kajak  90 Associazione Sportiva Dilettantistica"  può indurre in errore chi ritiene che l'anno di fondazione sia stato il 1990,  in realtà la società è il proseguimento del "Canoa Club Tre Stelle" di Vercurago che già nel 1978, seconda società della Lombardia, vide la sua prima affiliazione alla Federazione Italiana Canottaggio, da cui nascerà l'attuale F.I.C.K.,

Nei primi anni di vita della società, l'entusiasmo dei Soci fondatori trasforma in poco tempo in realtà quello che è stato il loro sogno: praticare e diffondere nel circondario  lo sport della canoa con il massimo divertimento e in piena libertà.

 

Gli interessi sociali si rivolgono subito al settore agonistico (specialità discesa e olimpica), non disdegnando però la scoperta di avventurosi itenerari turistici su molti torrenti dell'arco alpino. Le soddisfazioni dai campi di gara non esitano ad appagare l'impegno degli atleti, soddisfazioni confermate dagli ottimi risultati di qualche atleta, che pur lasciando l'associazione, parteciperà a gare nazionali e internazionali.

L'impegno del settore agonistico non si limita alla partecipazione degli atleti alle gare, ma l'associazione è onorata di ricevere dalla Federazione l'incarico di organizzare i Campionati Italiani assoluti di discesa per il 1985, competizione che ha luogo sul fiume Adda nelle vicinanze di Sondrio, località scelta dopo l'organizzazione di una gara nel precedente anno. Una occasione unica e altrettanto importante  per la società e per quei Soci, che pur non partecipando alla gara, hanno dato un contributo immenso per la perfetta riuscita della manifestazione.

Durante questi anni vengono anche organizzate due gare del settore olimpica, poichè alcuni atleti hanno scelto questa tipo di competizione, dove possono competere ad armi pari con gli altri concorrenti.

Nella stagione 1995 l'associazione organizza a S. Pellegrino Terme (BG) sul fiume Brembo, i campionati regionali di discesa sprint, che riscuotono un grande successo tra  i partecipanti e i rappresentanti della Federazione Nazionale, tanto che negli anni 1996 e 1997 la gara è a carattere nazionale e registra la partecipazione di circa 200 canoisti da tutta Italia.

 

Oggi il Canoa Kajak 90 ha la sede a Vercurago (LC), località situata sul lago di Garlate, nel punto in cui il lago termina per lasciare che l'Adda riprenda il suo corso. Grazie all'amministrazione comunale di Vercurago l'associazione ha la sua sede nautica nel centro sportivo situato proprio sulla riva del lago. La posizione logistica della sede è la più appropriata e ideale per praticare lo sport della canoa e la sua comodità offre ai soci la possibilità di alternare gli allenamenti e le escursioni sulle acque piatte del lago o su quelle mosse del fiume.

 

Nel periodo primavera-estate, la sede nautica è aperta tutti i giorni e la società mette a disposizione imbarcazioni e relativo materiale per quei soci che non possiedono una propria canoa; nel periodo invernale solo gli atleti osano scivolare sulle fredde acque del lago, essendo lasciata loro la possibilità di utilizzare la sede nautica secondo il loro programma di allenamento. Per i Soci che nel periodo invernale non amano pagaiare, l'associazione organizza un corso di preparazione fisica in palestra, in cui dei diplomati ISEF predispongono dei programmi di allenamento a secondo dei gradi di età e finalità.

 

Essendo il Canoa Kajak 90 anche sede di un Centro di Avviamento allo Sport, nel periodo estivo vengono organizzati dei corsi per la diffusione della specialità canoa-discesa sopratutto fra i giovanissimi, praticando anche una pubblicità del corso con il supporto degli enti e della stampa locale.

I risultati positivi di tale iniziativa sono confermati annualmente dalla continua presenza di ragazzi, che una volta  imparata la tecnica canoistica, rivolgono subito la loro attenzione al settore agonistico, dove da parecchi anni la società può vantare la continua conquista di titoli regionali giovanili. Non va' comunque dimenticato che anche un egual numero di adulti chiede di poter frequentare l'associazione per poter conoscere la tecnica di base dello sport della canoa, che può correttamente imparare grazie a un nutrito  numero di istruttori federali.

 

In questi ultimi anni il Canoa Kajak 90 mantiene sempre la propria posizione nelle classifiche nazionali, grazie ad un discreto numero di atleti, che costantemente ogni fine settimana partecipa alle gare organizzate dalla Federazione. Grazie alla bravura di qualche atleta, è frequente vedere il Canoa Kajak 90 salire sui gradini del podio, cosa che ha portato la stampa locale a seguire più intensamente l'attività sociale, a tutto beneficio di una capillare conoscenza del sport della canoa con un aumento costante del numero degli iscritti all'associazione.

Nel settore turistico accanto alla  tradizionale discesa dei torrenti, si va imponendo un numeroso gruppo di soci ,il quale ama frequentemente pagaiare sulle placide acque del lago, ricompensati dal solo piacere personale e dal praticare uno sport che avvicina alla natura, magari dopo una frenetica giornata di lavoro.

 

Dalla stagione agonistica 1994 l'atleta Marco Salvan è stato regolarmente convocato dalla Federazione Nazionale Canoa nella rappresentativa nazionale ed ha partecipato a 8 coppe del mondo, terminando la carriera agonistica nel 2001 tra gli atleti della Marina Militare.

Un altro atleta che ha degnamente rappresentato il Canoa Kajak 90 è stato Stefano Brambilla; convocato dalla FICK dal 1995 al 1998 nella nazionale di canoa, nel 1997 in compagnia di M. Hager e A. Di Franco ha conquistato una brillante medaglia di bronzo ai campionati europei junior di Bourg St. Maurice (Francia) nella gara a squadre categoria K1. Nella stessa manifestazione è giunto 13° assoluto nella gara individuale.

 

Negli ultimi anni ha preso sempre più piede l'attività di canoa da mare, con un numeroso gruppo di soci che si ritrova abitualemente la domenica per delle gite sul lago.

Da aprile 2011, la Federazione Italiana Canoa Kayak ha riconosciuto la nostra associazione come sede di una Scuola di Canoa da Mare, prima e tuttora unica  scuola riconosciuta in Lombardia. La direzione tecnica della scuola è affidata al maestro Felice Farina.

 

Gli attuali dirigenti si ritengono soddisfatti dai risultati ottenuti in questi anni e sperano di poter mantenere nel prossimo futuro, gli standard societari attuali, che gli permettono di amministrare un'associazione vitale e competitiva con oltre 100 associati.